News

Tris di chiocciole: un anno di eventi Slow Food

Genova, Denver e Bra. Slow Fish, Slow Food Nations e Cheese. Tre eventi internazionali firmati Slow Food. Tre esperienze a ingresso libero – con alcuni appuntamenti acquistabili online – e aperte alle persone di tutte le età, specie alle giovani generazioni.

Valorizzare il cibo per evitare lo spreco alimentare

Secondo la FAO, il 30% del pesce sulle nostre tavole viene buttato via. Ma il dato riguarda più che altro l'ultimo anello dell'intera filiera ittica, come abbiamo raccontato in questi giorni a Slow Fish.

Meduse à la carte

Il numero dei pesci nel mare cala vertiginosamente e l’idea di cibarsi di meduse e di alghe si fa sempre più concreta. Una scelta che avrebbe anche benefiche ricadute sull’ambiente marino.

Proiezioni di memoria – La Liguria di Luigi Taglienti

Ristorante Il Marin, Genova. Una terrazza affacciata sul Porto Antico e sulle colline di Genova. È lì che si svolge la nostra chiacchierata con Luigi Taglienti, executive chef del ristorante LUME di Milano.

Nuovi contaminanti minacciano i nostri mari: a che punto è la ricerca

Quante micro e nano plastiche ci sono in mare? E quali effetti hanno sulla catena alimentare? Da dove provengono e quali sono le soluzioni applicabili? Un gruppo di scienziati ha cercato di rispondere a queste domande durante Slow Fish in un ciclo di conferenze dedicato ai nuovi contaminanti dei mari. I numeri sono impressionanti. Secondo Legambiente il 96% dei rifiuti galleggianti in mare è composto da plastica (di cui il 16% sono buste) e l’89% della fauna marina rischia di ingerirla. Non stiamo parlando solo di tartarughe che scambiano borse di plastica per meduse, ma di detriti che con il passare del tempo e per effetto del calore diventano frammenti microscopici ed entrano a far parte della catena alimentare dei pesci. Frammenti di dimensione inferiore ai 5 mm le microplastiche a loro volta si frammentano in nanoplastiche, dalle dimensioni invisibili a occhio umano, e rilasciano in mare composti chimici tossici […]

Un pezzo di Caraibi al Porto Antico

Messico, Colombia, Barbados, Honduras, Costa Rica. La delegazione internazionale più ampia di Slow Fish 2017 è caraibica e rappresenta un progetto recentemente avviato da Slow Food e finanziato dall’Unione europea.