19 maggio

Luigi Taglienti: Liguria andata e ritorno

Porto Antico-Eataly

Graffiante, pulita, netta, affilata, quattro aggettivi che ben rappresentano la cucina dello chef Luigi Taglienti. Savonese puro sangue, ligure nel cuore e nel midollo, Luigi è senza dubbio uno dei talenti più cristallini della cucina italiana. Il suo percorso è costellato da collaborazioni con maestri del calibro di Ezio Santin e Carlo Cracco, per citarne alcuni, dai quali apprende passione e visione, non prima però di aver fatto sue le basi della cucina, le tecniche e la tradizione. Partito dalla Liguria, il suo viaggio prosegue in Piemonte, in quelle Antiche Contrade chiacchieratissime durante il suo soggiorno, e poi in Lombardia, lasciando il segno ovunque, dal Trussardi a Palazzo Parigi. Ora è alla guida di un nuovo ristorante, nato dalla volontà di Emanuela Verlicchi Marazzi, imprenditrice e presidente della Fondazione Filippo Marazzi, in collaborazione con MB America. LUME, aperto da meno di un anno ha già ottenuto la sua prima stella Michelin; progetto curato nei minimi dettagli, è il the place to be in Milano. Nell’elegante sala del ristorante Il Marin, Luigi presenta il suo viaggio declinato in un percorso in cui la Liguria è il punto di partenza e quello di arrivo.

Ad accompagnare i piatti dello chef ci saranno i vini della cantina Bertani di Grezzana (Vr).

La vendita online è terminata. Nei giorni di Slow Fish, vendita alla Reception eventi, in Casa Slow Food.

19 maggio

20:30 - 22:30

Stand:
Ristorante Il Marin
Posti totali:
56
Posti disponibili:
20
Prezzo:
110 €
Prezzo soci:
100 €