La Cucina dell’Alleanza

Se la tua passione è la gastronomia e sei in cerca di nuove ricette di pesce, il posto giusto per te sono i 15 appuntamenti della Cucina dell’Alleanza di Slow Fish. Una sala con 40 posti per osservare da vicino i protagonisti dell’Alleanza Slow Food dei cuochi mentre preparano i loro piatti più rappresentativi utilizzando Presìdi Slow Food, o prodotti dell’Arca del Gusto, e il pescato del loro territorio.

Qualche esempio? Gli chef Pasquale e Luca Tarallo del Ristorante Paisà (Montecorice, Sa) stanno scaldando i fornelli per la zuppetta mediterranea di ceci di Cicerale con alici di menaica, entrambi Presìdi Slow Food. Danilo Antonio Vasta del Ristorante T-Porto (Muggia, Ts) ci fa abboccare con il cala-friùl: calamaro farcito al formadì frant, pan di sorc (entrambi Presìdi Slow Food) e timo marittimo, accompagnato da un bagnetto di fave e cipolla di Cavasso e della Val Cosa (Presidio Slow Food) brasata in aceto d’uva. Dall’Ecuador, Esteban Tapia porta l’encocado, un tipico esempio di contaminazione gastronomica, risultato dell’incontro fra le tradizioni locali e quelle africane, miscelando con sapienza le materie prime dell’Oceano Pacifico con il profumo degli agrumi, il dolce del cocco e il piccante del peperoncino.

Il tutto ovviamente in abbinamento ai bianchi, rossi e bollicine delle migliori cantine italiane che hanno aderito al Progetto Vino di Slow Food.

Dai menù di casa nostra, come quelli delle osterie di Albenga e Pompei, alle proposte più esotiche dei cuochi provenienti da Uganda ed Ecuador, passando per le raffinate ricette degli chef francesi e olandesi, i protagonisti della Cucina dell’Alleanza di Slow Fish fanno parte di una rete internazionale di oltre 700 cuochi di osterie, ristoranti, bistrot, cucine di strada. Il loro obiettivo? Sostenere i produttori di piccola scala custodi della biodiversità, impiegando ogni giorno nelle loro cucine i prodotti dei Presìdi, dell’Arca del Gusto e gli ortaggi, i frutti e i formaggi prodotti localmente.

La Cucina dell’Alleanza è realizzata grazie alla collaborazione di Miele e Arclinea, realtà che condividono con l’associazione Slow Food il rispetto per l’ambiente e per le materie prime, per il chi il cibo lo produce e trasforma.

Gli appuntamenti della Cucina dell’Alleanza sono in vendita su questo sito. Affrettati a prenotare il tuo preferito.

18 maggio
Porto Antico-Casa Slow Food

50 sfumature di viola

Dal centro di Pompei al Porto Antico di Genova. Alla Bettola del Gusto mare e terra si alternano e si combinano costantemente in ricette attente alla stagionalità dei prodotti. A Slow Fish lo chef Bartolomeo Alberto Fortunato si misura con […]

18 maggio
Porto Antico-Casa Slow Food

Il Cilento tra mare e terra

Da 10 anni alla guida di Paisà, l’osteria di famiglia nel cuore del Parco del Cilento, Vallo di Diano e Alburni i due fratelli Pasquale e Luca Tarallo portano a Genova una zuppetta mediterranea che abbina con sapienza i prodotti […]

18 maggio
Porto Antico-Casa Slow Food

L’azzurro della Liguria

Affacciato su uno dei tanti panorami incantevoli della Liguria, Lo Scoglio di Albenga si affida da sempre alle cure di Anna Liberto, capace di proporre con uguali risultati piatti tradizionali della sua terra e invenzioni contemporanee. A Slow Fish le […]

18 maggio
Porto Antico-Casa Slow Food

La ricchezza delle poverazze

Si chiama Osteria del Gran Fritto ed è un’esperienza così entusiasmante dall’avere preteso più repliche: a Cesenatico, Milano Marittima e Bologna. Ma la specialità non è soltanto la frittura di pesce, servita come si faceva una volta, su fogli di […]

19 maggio
Porto Antico-Casa Slow Food

Pane, amore e… zuppetta

Da Civitavecchia, nel ristorante di Antonio Ramondo che nel nome omaggia Comencini e uno dei film più rappresentativi del cinema italiano, una zuppetta che di sicuro non manca di fantasia. La compongono cinque diversi tipi di pesce sfilettato, palamita, cozze, […]

Official Partner: