A lezione con i cuochi dell’Alleanza: lo spunciotto di alici fritte a scotadeo

18 Giugno 2021

La prima volta, pure quando parliamo di cibo, non si scorda mai. E allora guai a perdersi il primo appuntamento con In cucina con Slow Food. A lezione con i cuochi dell’Alleanza.

Parliamo, naturalmente, del ciclo di videolezioni – 10 in totale – per imparare i segreti della cucina direttamente dagli chef che fanno parte dell’Alleanza Slow Food dei cuochi. 

Il format partirà il prossimo ottobre, ma in questi giorni di Slow Fish abbiamo pensato di proporvi una gustosa anticipazione. Ai fornelli, lunedì 28 giugno, ci sarà Pamela Veronese dell’Osteria Arcadia di Santa Giulia di Porto Tolle, in provincia di Rovigo, cuoca dell’Alleanza Slow Food dei cuochi.

Radici adriatiche

spunciotto di alici

La scelta, ovviamente, non è casuale. Ci troviamo infatti nel cuore del Parco regionale veneto del Delta del Po, là dove cioè il fiume più lungo d’Italia sfocia nel mar Adriatico. Un ecosistema unico, dove la pesca rappresenta ben più di un mezzo di sostentamento: è cultura, una tradizione lunga secoli e tramandata di generazione in generazione. 

Anche l’Osteria Arcadia è questione di famiglia: l’attività è nata una quindicina di anni fa nei locali che, nei decenni precedenti, ospitavano la bottega del paese, il casolìn dove gli abitanti del borgo erano soliti darsi appuntamento. Dice Pamela: «Siamo nati quasi per caso», e intende dire che da sempre la sua famiglia si occupa di pesca, prima ancora che di cucina. Tutti gli uomini della famiglia, papà Vittorino, il fratello Mauro e il marito Diego, sono pescatori. Oltre a svolgere l’attività ittica, lungo quei canali hanno cominciato ad accompagnare i turisti per far vivere il loro affascinante mestiere. Ben presto, però, si sono accorti che a forza di guardare i pesci e sentirne i profumi, chi saliva in barca per vivere quell’esperienza cominciava anche a sentire un certo appetito. E, così, Pamela si è messa in cucina a proporre i piatti della tradizione. 

La ricchezza del pesce azzurro

Cozza Ristorante Arcadia
Ph. Osteria Arcadia

Continua Pamela «Abbiamo materie prime stupefacenti come il pesce azzurro. Qualcuno lo chiama pesce povero, secondo me invece è prelibato, ricco di gusto e si presta a molte preparazioni». Quella che vi proporrà è una vera delizia, una sorta di aperitivo ben diverso dalle solite pizzette e patatine. Si tratta dello spunciotto di alici fritte a scotadeo. Che cosa significa? Presto detto: «Significa che va mangiato con le mani appena fatto, così caldo da scottarsi quasi le dita!». Da quelle parti è un rito, un’abitudine che unisce e che, perché no, suggerisce di accompagnare il tutto con un calice di buon vino. 

Oltre allo spunciotto, Pamela Veronese proporrà le linguine con le cozze, un’altra specialità della zona del Delta del Po: «Quelle che abbiamo noi vivono in una zona salmastra caratterizzata da un alto tasso di salinità che rende il frutto carnoso, sodo, delizioso». 

Acquista la tua lezione online

Nell’attesa di organizzare una gita in zona, allora, non resta che iscriversi al primo appuntamento di In cucina con Slow Food. A lezione con i cuochi dell’Alleanza. Funziona così: una volta acquistato l’evento online (attenzione! C’è tempo solo fino al 22 giugno e i posti sono limitati), si riceverà via mail una “dispensa” che contiene la lista della spesa (l’elenco di tutti gli ingredienti necessari per l’esecuzione del piatto), la ricetta (che sarà illustrata e spiegata dalla cuoca nel corso dell’evento online del 28 giugno), l’elenco dell’attrezzatura necessaria (non c’è da preoccuparsi, abbiamo pensato a ricette da svolgere con attrezzature di uso quotidiano) e alcuni approfondimenti in merito all’argomento trattato durante la lezione, cioè il pesce azzurro. E inoltre, 2 pacchi di pasta Di Martino, necessari per lo svolgimento della ricetta, un grembiule grafìcato Slow Food di Arcobaleno, due lattine Acqua San Bernardo nel nuovo packaging in alluminio completamente riciclabile.

di Marco Gritti, m.gritti@slowfood.it

Insieme al pastificio Di Martino, con la collaborazione di Acqua San Bernardo e il sostegno di Arcobaleno “In Cucina con Slow Food, a lezione coi cuochi dell’Alleanza” è un format e uno spazio pensato per dare voce ai cuochi.

Cover image iStock Photo by Getty Images | ermess