11 Maggio

Viaggio nei mari d’Italia: ritratti di pescatori e tecniche di pesca

Porto Antico-Slow Fish Arena

Dalla Puglia alla Sicilia alla Liguria, modelli di pesca storici o innovativi legati da un fil rouge: la volontà di preservare un ambiente in buona salute, a partire dalla scelta degli attrezzi di lavoro.

I mitilicoltori tarantini hanno scelto di dire no alla plastica, optando per attrezzi da allevamento realizzati con la canapa coltivata nel parco archeologico di Taranto. Fanno loro eco i cosiddetti “mestieri” siciliani, simbolo di sostenibilità e di tecniche antiche di cattura, come gli arpioni millenari, le nasse di giunco e la tonnara di Favignana. Infine i pescatori, tessitori e rammendatori di Camogli, che dal 1982 gestiscono in cooperativa la tonnarella e ripetono ogni anno i tradizionali gesti della preparazione (tutta la rete è in fibra di cocco lavorata interamente a mano), della posa in mare e delle pescate (in gergo “levate”) quotidiane.

Ingresso libero fino a esaurimento posti.

11 Maggio

14:30 - 15:15

Stand:
Slow Fish Arena