incontro approfondimento

Le città creative Unesco e le politiche locali del cibo

slowfood mark

Paese

Genova, Italy

Ora locale

16:00

2 Giugno ore 16:00 nel tuo fuso orario

Gratuito

La Rete delle Città Creative dell’Unesco è stata creata nel 2004 per promuovere la cooperazione tra le città che hanno identificato la creatività come elemento strategico per lo sviluppo urbano sostenibile ed è  divisa in sette aree corrispondenti ad altrettanti settori culturali (musica, letteratura, artigianato e arte popolare, design, media arts, gastronomia, cinema).

Le 295 città, nei paesi di tutto il mondo, che attualmente fanno parte della rete collaborano per un obiettivo comune: fare della creatività e del’industria culturale il centro dei loro piani di sviluppo a livello locale e collaborare attivamente a livello internazionale. Tutte le Città Creative sono impegnate nello sviluppo e nello scambio di buone pratiche innovative per rafforzare la partecipazione alla vita culturale e per integrare la cultura nelle politiche di sviluppo urbano sostenibile.

Ne parliamo analizzando in particolare l’aspetto della dieta mediterranea nelle città creative.

Intervengono:

  • Angelo Boscarino, BIA, Comune di Castelbuono
  • Giorgio Del Sasso, presidente Piana del cibo di Lucca
  • Laura La Spada, progetto Aics, In cibo civitas
  • Gabriele Proglio, Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo, Unisg

Modera: Raoul Tiraboschi, vicepresidente Slow Food Italia

L’incontro è a partecipazione libera e gratuita.

Organizzato da Slow Food e Regione Liguria con il patrocinio della Città di Genova, Slow Fish 2023 è a Porto Antico, Genova, dall’1 al 4 giugno. Iscriviti alla newsletter di Slow Food per essere informato su tutte le novità. #SlowFish2023

Altre informazioni

Lingue dell'evento: IT

Luogo dell'evento: 
Genova – Porto Antico - Spazio Incontri Slow Fish,
Area Mandraccio - Genova (Italy)
GPS: 44.4081027, 8.9266809

Tag in questo evento

Altri eventi in questo format

Skip to content