La Casa Libera del Burro – I piatti delle osterie genovesi e il salotto di Slow Food Liguria

Slow Food Liguria, con i suoi appuntamenti contamina più aree della manifestazione raccontando protagonisti, prodotti e progetti di questa stupenda lingua di terra contesa tra mare e montagna, contaminazioni saline e aromi inconfondibili.

Ed è nella Casa Libera del Burro, il grande spazio di sperimentazione gastronomica con cui Inalpi si presenta a Slow Fish 2019, che la Chiocciola ligure, una delle più antiche associazioni regionali di Slow Food in Italia, organizza un ricco programma dedicato ai Presìdi Slow Food e alle osterie del territorio con presentazioni di libri e incontri a tema, accompagnati da libere degustazioni.

Nove portate, create dalla sapienza culinaria di cinque locali della guida alle Osterie di Slow Food Editore del capoluogo che si mettono in gioco con il gustoso condimento, per  esaltare pescato del Mar Ligure e vegetali degli orti genovesi, per un menù da leccarsi i baffi!

I PIATTI DELLE OSTERIE LIGURI E IL BURRO PIEMONTESE

Agriturismo Il Castagneto

  • vellutata di ortiche e patate con totanetti alla santoreggia e crostini di pane alle olive
  • mousse di prescinseua allo sciroppo di rose e crumble al cioccolato

Osteria Da O Colla

  • scucuzzu ai frutti di mare e bisque di crostacei mantecato con burro al timo limone
  • panino ai cereali con burro alla birra di maltus faber, scarola ripassata, sgombro e stracciatella

Forchetta Curiosa

  • sformatino di acciughe alla camoglina

Rosmarino

  • baccalà brandacujun in due alternative (con crumble e con crema all’aglio)
  • panino al burro di acciughe con borragine, palamita in scabecciu e giardiniera

Mangiabuono

  • gnocchi di patate al pesto
  • cappon magro tradizionale delle feste

Protagonisti di tutti i piatti sono il burro piemontese e il burro chiarificato ottenuti da panna di centrifuga da latte 100% piemontese della filiera corta e certificata Inalpi.

IL SALOTTO DI SLOW FOOD LIGURIA

Tra gli appuntamenti del salotto di Slow Food Liguria, il laboratorio di Gyotaku, una tecnica di stampa naturale, e oggi un’apprezzata forma d’arte, con cui i pescatori giapponesi fin dall’Ottocento registravano le loro catture, gli incontri con gli autori di libri dedicati alla cultura gastronomica ligure, come quello con Sergio Rossi che presenta l’edizione originale del volume di Emanuele Rossi, datato 1865, tra i più antichi ricettari della cucina ligure e il libro che la biologa Nadia Repetto dedica alle acciughe, il pesce più pescato al mondo e anche il più versatile per la conservazione, di cui poco ancora si sa.

Infine, Slow Food Liguria anima l’aula didattica di Eataly Genova organizzando cinque appuntamenti tra degustazioni, con abbinamenti tra vini e prodotti ittici da Levante a Ponente, prove di manualità per i più piccoli, dimostrazioni sulla salagione delle acciughe, e vere e proprie lezioni per gli studenti su come costruire un menù di pesce che faccia bene all’ambiente e alla nostra salute.

La Casa Libera del Burro è aperta da giovedì a sabato dalle 10 alle 24, domenica dalle 10 alle 20,30.

Dai un’occhiata al PROGRAMMA DI SLOW FOOD LIGURIA e partecipa all’appuntamento che ti ispira di più.