Dietro le quinte di Slow Fish 2023

01 Giugno 2023

Ecco i partner che supportano la manifestazione

Anche nell’edizione 2023 Slow Fish può fare affidamento sul sostegno di numerose aziende che con Slow Food condividono valori e visione. L’undicesima edizione è quindi possibile anche grazie a partner nuovi e storici che mettono a disposizione degli organizzatori e delle centinaia di migliaia di visitatori competenze e attrezzature, oltre al sostegno economico fondamentale per la realizzazione dell’evento.

Non solo i main partner BBBell, Pastificio Di Martino, Quality Beer Academy, Reale Mutua, UniCredit, ma anche il prezioso supporto degli in kind partner. Queste aziende collaborano da molti anni con l’associazione della Chiocciola apportando tutto il loro know how alla grande squadra che contribuisce all’allestimento, all’organizzazione e alla gestione dei quattro giorni dedicati ai pescatori, ricercatori e cuochi della rete internazionale Slow Fish. New entry in questa manifestazione accanto a Slow Food è l’Istituto Centrale per il Patrimonio Immateriale come partner culturale.

Partiamo da Piazza delle Feste, dove, nell’Enoteca, i vini provenienti da tutta Italia sono conservati in cantinette refrigerate del marchio Liebherr, gruppo tedesco che coniuga nelle sue apparecchiature per uso domestico e professionale risparmio energetico, qualità, design e innovazione. Sempre in Enoteca troviamo i sistemi di lavaggio professionale delle stoviglie di Winterhalter. In qualità di in kind partner anche Bormioli Luigi e Bormioli Rocco, storiche aziende italiane punto di riferimento nella realizzazione di prodotti in vetro, che mettono a disposizione i loro prodotti in occasione della manifestazione. I loro iconici calici e bicchieri consentiranno ai partecipanti di vivere al meglio brindisi e degustazioni. L’acqua ufficiale di Slow Fish è Acqua San Bernardo, perfetta unione di qualità, tradizione ed eleganza con le sue fonti a 1300 metri sulle Alpi Marittime. All’evento San Bernardo propone l’acqua in lattina e presenta i suoi progetti legati alla sostenibilità, anche in collaborazione con Slow Food.

In qualità di green partner Amiu, (Azienda Multiservizi e d’Igiene Urbana), che da oltre trent’anni offre in tutta Italia servizi legati alla gestione del ciclo dei rifiuti e alla tutela dell’ambiente, Pool Pack, che riunisce 28 aziende italiane specializzate nella produzione, trasformazione, stampa e commercializzazione di packaging, e Ricrea, Consorzio che dal 1997 promuove e agevola il riciclo degli imballaggi usati in acciaio.

Skip to content